venerdì 11 dicembre 2009

Non so voi……

…… ma io stamattina ascoltando alle 7 il telegiornale mi sono vergognata di essere italiana.

Lo so non c’entra niente questo discorso in un contesto come quello di questo blog, ma in quest’occasione non riesco a stare zitta.

Mi vergogno di essere italiana rappresentata in europa e nel mondo da un personaggio (il nostro presidente del consiglio) volgare, senza rispetto per le istituzioni e soprattutto per gli altri, maleducato, presuntuoso e cafone.

Allora io dico “Signor (?) Berlusconi, Lei non mi rappresenta, forse rappresenterà quelli che l’hanno votata ma non me, io non sono come Lei quindi non dica che parla a nome degli italiani perchè non parla certo a mio nome”.

Scusatemi ma credo che veramente abbiamo toccato il fondo ed abbiamo anche cominciato a scavare. Stamattina riflettendo sull’accaduto pensavo che in questo momento storico mi piacerebbe proprio non essere qui. Però non fraintendetemi (soprattutto tu Federica, se mi leggerai, che sei lontana e provi molta nostalgia), io amo l’Italia perchè trovo sia un paese di una bellezza straordinaria e perchè ci sono nata e cresciuta, ma quello che stiamo vivendo ora è insopportabile.

Mi scuso di nuovo con tutti per lo sfogo e speriamo che questo sia solo un brutto sogno e possa finire presto.

Ciao. Grazie dell’attenzione. Milvi

aurevoir_chatneige

 

22 commenti:

  1. Sono perfettamente d'accordo con te Milvi! Per tutti i Natali a venire non voglio regali e prometto di essere buona per i prossimi 40 (magari) anni, ma qualcuno mi tolga di torno quell'essere!!!!!!!!!!!!!!!
    Un abbraccio solidale
    Marina

    RispondiElimina
  2. Ti appoggio pienamente. Parli per lui... non rappresenta certo gli Italiani...
    My lucky.

    RispondiElimina
  3. Guarda Milvi, io ti parlo di straniera in questa terra meravigliosa che è l'Italia, non credo che tu deva chiedere scusa per la vergogna che senti davanti ad un personaggio del genere o perchè non vorresti essere quà...quando uno è lontano dalla propria terra è vero che sente una gran nostalgia, e sembra che l'amore per la patria cresce ancora di più ma quello non ci può far diventare cechi davanti alle realtà quotidiane.....io amo l'Argentina, mi emoziono quando ascolto un tango e muoio per mangiare "dulce de leche" però purtroppo ho perso il conto delle volte che mi sono vergognata di essere argentina per colpa dei personaggi che dicono rappresentarmi.... Ti mando un forte abbraccio, Silvia.

    RispondiElimina
  4. Perchè le orrende battute di Prodi non venivano mai contestate, ma anzi si rideva? Secondo me bisognerebbe accantonare l'antipatia che si ha verso una persona che dimostra di fare qualcosa di concreto per noi, solo perchè non la possiamo vedere o perchè gli altri ne parlano male: contano i fatti, più di tutto il resto. E Berlusconi sta facendo tantissimo, non si può negarlo. Non è facile il suo mestiere, specialmente in un'Italia sempre divisa in due su tutto!!! E poi dimmi, onestamente, chi vedresti bene al posto suo fra tutte quelle facciacce (sia di destra che di sinistra, passate e presenti) che invece di fare qualcosa di concreto passano il tempo a mostrarsi ed a chiacchierare a vuoto nelle varie trasmissioni tv? Ciao, Gessy.

    RispondiElimina
  5. io sono pienissimamente daccordo con TE!! :o)

    RispondiElimina
  6. Sai Milvi, io non mi vergogno di essere italiana per un uomo come Berlusconi, che ha 36.000 dipendenti e non ne ha mai licenziato uno.
    Io, mi vergogno della mafia, quella si mi fa inorridire.E mi vergogno che una Nazione come l'Italia, possa stare appesa alle dichiarazioni di tre "pentiti" dove un Gaspare Spatuzza dice un cosa, e il suo compare Graviano lo smentisce due giorni dopo, dicendo di non aver mai conosciuto Dell'Utri.
    Sono questi teatrini che mi indignano, queste pulcinellate.
    Bisogna cambiare le leggi,se non vogliamo essere ostaggi dei pentiti di mafia, che a "collaborare" o a ricordarsi cose dopo 16 anni, hanno tutto l'interesse. Sai che lo Stato paga loro, anche la plastica facciale se collaborano?
    Vedi, la legge sui pentiti va rivista, se si prende un mafioso, gli si da max 6 mesidi tempo per pentirsi e non 16 anni....
    Se poi Berlusconi dopo che per colpa di "queste brave persone dei mafiosi pentiti" è stato smerdato dal resto del mondo,econ lui l'italai intera, se ne esce per spiegare come funziona la Magistratura in Italia, e come è stata fatta la Costituzione, o come è composta la Consulta, allora, il "diavolo" è lui....
    Non va bene, non si può odiare con utte le forze un uomo, accusarlo di tutto e di più e non dargli nemmeno la parola per difendersi dalle calunnie più feroci che sono state scritte su di lui ( pedofilo, malato, mafioso,padre non affidabile, mandante di omicidi)
    Io ho votato un politico, e vorrei giudicare soltanto iul suo operato. Cosa che sta facendoe bene, 3600 mafiosi presi, non sono uno scherzo, Napoli neppure, L'Aquila anche....
    Vorrei solo che riuscisse a lavorare più in pace, per il bene di tutti, destra e sinistra.
    Un saluto caro, non volevo parlare di politica, mi ci hai tirata ;-)
    Ros

    RispondiElimina
  7. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  8. Milvi ... non so cosa abbiano detto al TG delle 7. Ma se ti può consolare io mi vergogno di lui 24 h su 24, 365 gg all'anno ... e non mi capacito dell'appoggio che ha, dei voti che ha raccolto, dei consensi che riceve. Purtroppo lui è solamente la punta dell'iceberg: una persona/ un partito che rappresenta la deriva della nostra società, la perdita dei valori, il disprezzo per le regole, la derisione della legalità, la prepotenza verso i deboli, l'arroganza verso la cultura ... Però la gente lo vota, lo acclama, lo ammira. Mah? Continuo a non capire ... Un abbraccio !!! Cri.

    RispondiElimina
  9. Con tutti i "miracoli" che ha fatto per l'Italia e gli italiani, una domanda sorge spontanea: a quando la beatificazione???

    RispondiElimina
  10. Rosanna scusa ma non credo che tutto sia concesso ad una persona perchè da lavoro e non licenzia, anche la mafia da lavoro e non licenzia, tuttalpiù scioglie nell'acido!!!
    Anonima Gessy io non ho mai detto di essere Prodiana, anzi, sono molto peggio....
    Sentite ovviamente ognuna di noi resterà con le proprie idee, però andate ad ascoltarvi (ammeso che si possa trovare forse su youtube, visto che l'informazione italiana l'avrà già nascosto) il discorso fatto dal Signor B. in sede europea, io mi riferivo a quello e non all'immenso capitolo dei pentiti di mafia. Persino il traduttore s'è rifiutato di tradurre le volgarità che uscivano da quella bocca....
    e comunque dico se uno del popolo fosse accusato (giustamente o ingiustamente si stabilisce alla fine) e coinvolto in un processo verebbe lasciato lavorare poverino oppure dovrebbe affrontare il suo percorso processuale??
    In poche parole se rubi 4 mele al mercato o giri con 4 foglie di marjuana ti lasciano andare a lavorare o ti beccano e ti portano da qualche altra parte e magari ti massacrano di botte....
    niente di personale con voi, ovviamente..
    Milvi

    RispondiElimina
  11. No MIlvi, io non mi vergogno affatto.
    Men che meno di una battuta. Ti potrei fare leggere quello che ha combinato Di Pietro,o quanto pagava di equo canone D'Alema con la sua casa in centro a Roma, per non parlare della provenienza dei soldi spesi da Marrazzo...e ti chiederei se anche per quello provi vergogna.
    Perchè mischiare craft, crocette e country painting con la politica? Se tu scrivi un post così acceso non puoi poi scrivere (come nell'ultimo commento) "niente di personale con voi", perchè inevitabilmente fai sentire chi "sta dall'altra parte" uno stolto che non ha capito nulla.
    Io sono una blogger che tu leggi e talvolta commenti. Ed io con te faccio altrettanto.
    Se siamo in un paese democratico, rispettiamoci.
    Verranno altre elezioni, e se avrai ragione, saliranno altre persone (visto il parterre, mi chiedo quali).
    Il mondo craft non andrebbe sporcato dalla politica,
    E, perdonami, hai fatto un errore: giudicare in modo così sprezzante una persona, ed inevitabilmente chi l'ha sostenuto e lo continua a sostenere.
    Cominciamo un po' a rispettarci tutti, e a non continuare a buttare fango su fango.
    Non giova a nessuno, ne' a noi italiani ne' alla buona immagine dell'Italia.
    Troppo facile criticare.
    Ma ormai carta stampata e tg, (sia di destra che di sinistra), non fanno altro.
    Se poi ci mettiamo anche a noi!
    Viva il craft che è leggerezza ed evasione.
    E viva la democrazia e la tolleranza.
    Rispetto! E che ognuno si possa sentire libero di aderire ad un'ideologia senza per forza sentirsi continuamente marchiato.
    Un saluto, elena.

    RispondiElimina
  12. Sono sempre io del commento sopra.
    Mi sono registrata come anonima, per non mischiare-appunto- craft e politica.
    elena

    RispondiElimina
  13. condivido pienamente....ma un regalo babbo natale nonc e lo può fare eh, eh???
    un bacione

    RispondiElimina
  14. Credo, sono convinta, che Milvi sul suo blog, praticamente casa sua, sia liberissima di scrivere ciò che prova, ciò che la indispone o la preoccupa senza ricevere reprimende o lezioni di politica e di morale da chi non la pensa come lei!
    Il suo blog si chiama "sogni di country painting...e altro" e se per quest'"altro" lei intende poter esprimere i suoi pensieri, il suo sdegno e manifestare il suo credo politico, se vuole aggiungere all'evasione del craft le sue impressioni su un personaggio che non gradisce e rimane nei limiti della decenza (e se volesse, dato che, ripeto, il blog è suo potrebbe anche farlo), liberissima di farlo senza che qualcuno si prenda la briga di dirle che si sta sbagliando, che fraintende, che attacca indebitamente una persona "innocente". Io, che sono molto più oltranzista e che sono arcistufa di sentirmi dire dal presidente del consiglio eletto da parte degli italiani (anche da quelli che avrebbero espresso una preferenza diversa ma non hanno potuto perché il "nome" era quello) che sono una cogliona (senza giri di parole o eufemismi) non vado a scrivere sul blog di chi non la pensa come me per insegnargli come, secondo me, stare al mondo, mi astengo e esprimo il mio parere solo su crocette, CP e cucito creativo. Io rispetto! E credo di essere in diritto di manifestare la mia solidarietà a chi la pensa come me e lo ha scritto sui "suoi" muri. Siamo in un paese democratico, per ora!

    RispondiElimina
  15. Cara Milvi, mi permetto di dirti ancora una cosa, visto che la discussione che si è aperta mi sembra molto tranquilla e pacata, dato che hai lasciato aperta a tutte la possibilità di dire la sua (se il governo fosse diretto da donne, sarebbe tutta un'altra cosa!!!)
    Non mi hai risposto chi vedresti bene al governo al posto di Berlusconi: dici di essere di sinistra, quindi un D'Alema (che non ha fatto niente in un'anno e mezzo, infatti l'abbiamo buttato giù subito), un Bertinotti (che nessuno vuole perchè non ispira fiducia e ne spara di grosse) o... ma non ce ne sono di più giovani e freschi? E poi perchè dovremmo votare sinistra che non fanno altro che caricarci di tasse per risolvere tutti i problemi? E vogliono calare le braghe agli extracomunitari? Dobbiamo già adesso pagare per loro perchè risultano essere i più deboli a casa nostra, quindi con reddito basso, e sono agevolati in tantissime cose (a paroposito: lo sapevi che hanno la precedenza negli asili nido? Ho delle amiche che non sanno dove iscrivere i figli perchè non trovano posto!). E non pagano i buoni pasto (a proposito lo sapevi che a scuola c'è il menù per i musulmani?). Qui sto entrando in un altro discorso che non vorrei, troppo lungo da trattare, ma non voterei mai chi vuole aprire le porte a tutti, anzi, dopo Berlusconi vorrei uno della Lega, magari proprio Bossi!!! Scusami per diatriba e ciao, Gessy.

    RispondiElimina
  16. E magari chi vede gli extracomunitari come dei diversi da respingere e comunque da non avere tra i piedi, si prepara a celebrare il Natale cristiano! Con che coraggio!!!

    Un abbraccio Milvi e scusa se sono intervenuta più volte sul tuo blog, ma anch'io, come te, non riesco più a stare zitta di fronte alla tracotanza.

    RispondiElimina
  17. No, non intendevo questo. Ci sono degli extracomunitari molto ben inseriti, che si adeguano a noi in tutto e per tutto, ma ce ne sono moltissimi che fanno i comodi loro. La mia città è ormai talmente invasa dai cinesi, ad esempio, che non la riconosco più. Oltre ad avere un intero rione tutto per loro di negozi (noi italiani non possiamo avere due parrucchieri o due panetterie nella stessa via e non possiamo sforare con gli orari pena grosse multe, mentre loro tengono aperto 7 giorni su 7, 24 ore su 24, come mai?) si sono sparpagliati per la città ed ora hanno iniziato a rilevare anche tutti i bar più importanti del centro storico!!! A tutto c'è un limite! Presto la mia città non sarà più italiana e la nostra Italia non sarà più nostra perchè non pensare che se oggi sono il 10% (questo è quello che ci dicono, ma sono molti di più!) lo saranno anche domani, ma anzi, forse fra meno di 10 anni saranno più stranieri che italiani, visto che noi facciamo meno figli di loro (ad esempio dei musulmani, senza contare che sono bigami clandestinamente). Ma questo è colpa solo nostra, che ci vendiamo alla vista di qualche soldo in più. Ecco, direi che, più che di destra o di sinistra, sono lungimirante. Gessy.

    RispondiElimina
  18. Mi spiace che Marina (Cicoria?)
    abbia pensato che io volessi fare la maestrina con la padrona di casa.
    Ha comunque ragione: a casa propria ognuno fa ciò che vuole.
    Il mio era un dispiacermi nel vedere che il "mio momento di svago" tra blog di craft ed amiche virtuali, venisse "sporcato" da argomenti che vedo meglio confinati in altre sedi.
    Ma era solo il mio modesto parere.
    elena

    RispondiElimina
  19. Scusa...ho letto che non volevi + commenti a questo post ma dopo aver letto non ce la faccio....perdonami.
    Ma devo rispondere ai vari anonimi... sono italiana(ma solo perchè sono nata in italia...ho sangue americano e israeliano)...e forse una colpa?o forse per gli stranieri che hanno invaso il vostro bel paese vi riferivate solo ai cinesi o musulmani?non mangiare maiale ed avere un menù personalizzato è forse un reato?ma dove lo hai sentito che non pagano i buoni mensa????per pochi non si può far di tutta l'erba un fascio.
    Il mio compagno è marocchino(ma cittadino italiano...poveri voi...sempre + invasi siete),paga le tasse,è laureato...quando studiava e non lavorava lo accusavano di spacciare(già,perchè solo noi italiani possiamo essere mantenuti dai genitori),ora che si è laureato e lavora lo accusano di aver rubato il posto ad un italiano(non è colpa sua se si è laureato con 105 in ingegneria e parla 4 lingue).ma smettetela... mi sembra di sentire gli stessi discorsi che faveva mia nonno...ma lui si riferiva all'invasione degli italiani in Usa...e non ve ne uscite con la storia che i nostri emigrati erano tutta un'altra cosa perchè vi posso fare una marea di esempi...vi basta parlare con un americano (un po' avanti con l'età),donne italiane che si facevano mettere incinte dai signorotti a cui facevano le pulizie,rapine,droga... Gli italiani hanno la memoria corta.
    Scusa ancora e se non ti piace il commento...scrivimi che lo cancello.

    p.s. solo un'altra cosa...mezza L'Aquila è stata ricostruita dalla Croce Rossa non dal signorotto bassotto.

    RispondiElimina
  20. Milvi, anch'io sempre più spesso mi vergogno di essere rappresentata all'estero da un personaggio come Berlusconi.
    Ha commesso dei reati gravissimi e dovrebbe essere giudicato come qualsiasi altro cittadino di questo stato.
    Non mi piacciono nè i salvacondotti nè cambiare le regole del gioco, vedi costituzione. Quanto al tanto che avrebbe fatto..a me non risulta. Prodi aveva dato a mia mamma un bonus pensione di 400 euro, ora invece la mia famiglia è sicuramente più povera, più trattenute e i prezzi alle stelle.Il paese è allo sfascio, io non vedo nessuno dei suoi miracoli.
    Vedo solo tanta propaganda e un clima orrendo.
    E perchè non si può parlarne in un blog di craft? la dialettica è l'anima della democrazia,prima di essere artigiane siamo cittadine.

    RispondiElimina
  21. Ernestina, ma dove vivi? Il bonus che ti ha dato Prodi era quello previsto dal precedente governo di Berlusconi!!! Quando mai un Prodi ha dato soldi??? Questa è davvero bella, fin dove arriva l'ignoranza...

    RispondiElimina
  22. il prossimo commento anonimo viene immediatamente eliminato dalla proprietaria del blog, abbiate almeno la decenza di metterci la faccia....

    RispondiElimina

Sono contenta se mi lasci traccia del tuo passaggio!!! Grazie!